Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica
E’ noto che i casi di obesità sono in aumento per cui i trattamenti chirurgici per ridurre il peso, in centri specializzati, sono sempre più frequenti. Ciò ha comportato un aumento dei casi di chirurgia post bariatrica, ovvero le correzioni e il rimodellamento del fisico in pazienti ex sovra peso.
Il calo ponderale, generalmente esita con una ridondanza di tessuto a livello addominale, mammario, alla faccia e al collo, alle braccia e alle cosce. Una cute estremamente rilassata può causare problemi nel camminare nell’urinare e nell’attività sessuale. Frequenti le implicazioni psicologiche causa di imbarazzo e mancanza di auto stima.
I tessuti, non sufficientemente elastici, non riescono più a compensare, per cui si rende necessario intervenire con il bisturi.
La salute e gli effetti psicologici positivi di un rimodellamento corporeo sono indubbi e risultati sono sempre più soddisfacenti.
Oltre al lifting, alla addominoplastica e al rimodellamento dei seni (sollevamento, aumento etc.) si eseguono sempre più le brachioplastiche, ovvero la ridefinizione della circonferenza delle braccia, i lifting delle cosce e dei glutei per togliere il rilassamento cutaneo e rendere più tesi e ben definiti i profili e la chirurgia per il rimodellamento del contorno corporale.
Ovviamente il lato negativo della chirurgia post bariatrica sono le cicatrici abbastanza estese che, inevitabilmente, si vengono a creare e che, a seconda dei singoli casi (la cicatrizzazione dipende molto da ognuno di noi, dai nostri tessuti e dalla genetica), possono essere più o meno evidenti.